Enter The Freenetrix
The Freenet Help Site
Enter The Freenetrix
Licences used on this wiki
Welcome admin to Freenet WikiServer
Edit Page - Diff - Revisions - Title Search - Preferences - Bottom
 
[100] Part 1: Per gli utenti

[101] Le basi di Freenet

Freenet è stata disegnata per essere una rete tale da garantire l'anonimato e totalmente peer to peer. Per inseguire tale scopo, quando si avvia un "nodo", questo parla agli altri nodi della rete. Se sei alla ricerca di qualche dato nel network, la tua richiesta viene propagata ai nodi dei quali sei a conoscenza interrogandoli circa la disponibilità del dato cercato. Se non posseggono tale dato, questi nodi a te limitrofi propagano la richiesta agli altri nodi di cui sono a conoscenza, e così via. Quando un nodo risponde in modo positivo, ovvero possiede il file cercato, comincerà il trasferimento a ritroso attraverso tutti i nodi della catena così formatasi. Come il file attraversa Freenet, i nodi della catena attraversati dal file possono mantenere una copia in locale del file, in modo tale da migliorare un'eventuale futura richiesta dello stesso dato. Questa è la parte peer-to-peer di Freenet.L'anonimato esiste perchè è di fatto impossibile dire se una richiesta di un certo dato arriva da un particolare nodo. Ad esempio, come descritto poco fa, il tuo nodo potrebbe aver semplicemente propagato una richiesta di un altro nodo. Fino a quando nessuno potrà provare che sei stato tu a richiedere (o uploadare) il dato, nessuno potrà punirti per la tua azione.


Quando inserisci un file in Freenet, il tuo nodo comunica agli altri nodi che possiede un contenuto che potrebbe interessar loro. Questi nodi prelevano il file e lo propagano nella rete un certo numero di volte. In questo modo, anche se tu od un nodo a te limitrofo uscisse dalla rete, ilc ontenuto rimarrebbe comunque disponibile in Freenet.
Non è possibile in ogni caso rimuovere o aggiornare un file; l'unico modo grazie al quale un file lascia freenet è che tutti i nodi che contengono il file lo eliminino (generalmente i nodi eliminano dal proprio data store le chiavi meno popolari, per tale motivo Freenet ha una gestione ecologia dello spazio). Ciò è a volte un fastidio, ma è una delle forze di Freenet, la censura non è possibile.


Questo è uno dei comandamenti di :Freenet libertà di parola. Nessun contenuto di Freenet può venir ostinatamente rimosso o aggiornato. Così è impossibile la censura dei contenuti di Freenet rimuovendoli o modificandoli fino a quando non sarà possibile distruggere tutti i nodi che posseggono nel loro data store il file incriminato (paradossalmente richiedere il file incrementa la presenza dello stesso nella rete). La Freenet community ha deciso che è la scelta migliore perchè i contenuti meno popolari tenteranno a scomparire dal network in favore dei contenuti maggiormente ricercati che si propagheranno.


I nodi di Freenet con il tempo si specializzano in certi tipi di chiavi (per esempio, le chiavi che cominciano con 'c') ed imparano dove andare a cercare le chiavi di diverso tipo. In questo modo Freenet possiede una qualche basilare capacità di routing per rendere le richieste più veloci. Questa è una delle ragioni per le quali un nodo presente da diverso tempo nella rete sarà più efficace ed efficente nel richiedere un dato.


I nodi di Freenet hanno un "build number" come parte integrante della loro versione. Ogni nodo conosce anche l'ultimo "build number" compatibile. Questa informazione è utilizzata dai nodi Freenet per rifiutare richieste dai nodi più vecchi di tale versione memorizzata per evitare incompatibilità. L'ultima versione utile è aggiornata solamente quando vengono corretti seri bugfix o introdotte incompatibilità a livello di network. In questo caso, i responsabili dei nodi sono forzati ad aggiornarsi al nuovo codice (in stile Microsoft Word) perchè altrimenti nessun'altro parlerebbe più al nodo perchè obsoleto. Si raccomanda di allineare regolarmente il proprio nodo alla versione corrente, in quando Freenet è in continuo sviluppo.




[102] HTL (Hops to live)

Un problema che emerge da questa struttura è che se qualche dato richiesto non è più disponibile in Freenet, le richieste per quel dato circolerebbero senza meta e senza fine. Per evitare tale inconveniente, ogni inserimento o richiesta possiede un numero HTL assegnato. Il massimo HTL al momento impostabile è 20 (qualsiasi HTL più alto viene automaticamente ridotto a 20). Ogni nodo che vede passare una richiesta decrementa di una unità l'HTL (a volte questo non viene fatto per evitare un eventuale analisi del traffico del nodo, una sorta di rumore probabilistico per aumentare l'anonimato). Così una richiesta con HTL pari a 20 impoega più tempo di una richiesta con HTL 15 (che è la scelta di default) - tuttavia se HTL 15 non fornisce un risultato, è possibile provare ancora con un HTL più alto (attualmente, se il tuo browser sopporta il meta refreshes - ciò è vero per la maggior parte - un Data Not Found viene reindirizzato ad un secondo tentativo con un HTL maggiore in 20 secondi. Inserire o richiedere un dato con HTL 0 equivale ad inserire o richiedere un dato al datastore del proprio nodo. Tuttavia occorre fare attenzione - se si inserisce un file con HTL 0, ogni tentativo di inserirlo con un HTL maggiore fallirà, in quando il dato è già presente in Freenet (anche se è presente solo nel nodo di inserimento e questo è configurato come transient, così che nessuno a parte te può accedervi!)

A causa di questo problema (ovvero il dato è presente solo nel nodo di inserimento - e solo in quello - questo può accadere se si inserisce un freesite e nessuno ne fa richiesta, ma il data store del tuo nodo è grande a sufficienza per mantenerlo) molti tools per inserire Freesite "professionali" (FIW, fishtools) permettono di superare il data store del nodo locale mentre si inserisce il sito. Se si avvia un nodo transient (non permanente), si suggerisce di impostare questa opzione.